mercoledì 24 giugno 2015

Vodafone Station Revolution ovvero InVolution, come non utilizzarla

Parliamo di questa "fantastica" Vodafone Station Revolution da me definita involuzione poiché non adatta all'uso intensivo, dopo 3/5 dispositivi la gestione degli stessi risulta quantomeno lenta, il controllo da remoto o via web comincia a rispondere con molta difficoltà per non parlare della risoluzione DNS che con un solo dispositivo collegato (wifi o Ethernet) siamo nell'ordine dei 30/40 ms.... un po troppo (poi ritornerò anche su questo).

Viene assegnata in comodato d'uso (camuffata attraverso spese di attivazione e contributi iniziali e spese di gestione che Vi impongono un semplice contratto di 48 mesi !!!!... credo che una qualche autorità garante intervenga... un contratto di servizio a 48 mesi è una novità ASSOLUTA per l'ITALIA).
Quindi attenzione, questa piccola clausola non viene menzionata minimamente, se provate ad andare ad un negozio Vi parlerà di 12 o 24 mesi!

Ovviamente sia sul contratto che firmate presso negozi Vodafone o attraverso le offerte dai Call Center nulla di tutto questo, e la retrocessione del contratto comporta un onere di 160 € anche questo ben nascosto, diciamo una pratica commerciale francamente poco chiare ed esplicativa.
Altra sorpresa è quella di far parte della grande
Vodafone Community ovvero come usare la TUA banda di casa per terzi (solamente tre connessioni concesse a detta dei tecnici) in maniera pubblica; quindi l'utente si trova a pagare connettività e corrente a sconosciuti con la promesse che questi faranno altrettanto...anche qui la modalità poco chiara e già impostata di default su questo "splendido" oggetto.
Dopo Numerose prove e vicissitudini l'oggetto in questione è inadatto a qualunque tipo di servizio che va dal WiFi al gaming allo streaming nonchè una navigazione intensiva.

SOLUZIONE: BYPASSARE LA STATION CON UN ROUTER SERIO

Supponiamo che in casa avete un modem router ADSL della precedente gestione, nel mio caso un ottimo 6300 NETGEAR, le configurazioni sono le seguenti:


  • Cambiare IP alla station: su impostazioni avanzate trovare la possibilità di cambiare indirizzo, nel mio caso ho assegnato il 10.0.0.1 in modo da tenere la mia 'vecchia' rete 192.168.1.0.
  • Disabilitare il WiFi, questo ve lo consiglio, la gestione è lacunosa e problematica e a volte passeggiando da una stanza ad un altra il segnale si perde ( io non abito in un bunker ma a distanza di 5 metri perdevo il segnale). In questo modo decidete anche di evitare donazioni di connettività e banda a terzi.
  • Collegate il vostro vecchio router wifi utilizzando la porta WAN collegandolo ad una qualsiasi porta della station.
  • Fate in modo di assegnargli un indirizzo, come nel mio caso, 10.0.0.2.
  • A questo punto per far perdere il controllo di tutta la connettività alla nostra amata Station abilitare il NAT verso un unico indirizzo, quello del vostro router appunto il 10.0.0.2. Cosi facendo la station si ritroverà solo con il compito di passare i pacchetti dalla linea al router senza aggiungere ulteriori informazioni.
  • Sul vostro router potete tenere tutte le configurazioni precedenti, anche il port forwarding verso alcuni indirizzi della vostra rete come applicativi che effettuano download (emule), o semplicemente telecamere di sicurezza o web/ftp interni alla rete.
  • Nel panello ISP del vostro router modificare i parametri in maniera tale da:
        • Non chiedere userid e password (il vostro router è in cascata alla station basta indicare un ip fisso come 10.0.0.2 e il gioco è fatto)
        • inserite come DNS quelli pubblici di google 8.8.8.8 e 8.8.4.4
        • assegnate ovviamente al vostro router indirizzo di LAN 192.168.1.1 o 192.168.1.255
A questo punto la risoluzione del DNS è istantanea e la vostra station è un modem in fibra al quale è collegato il telefono.


N.B. A causa del fatto che in maniera unilaterale da Vodafone  senza il minimo avviso vengono fatti degli aggiornamenti alla Station, le configurazioni vengono perse e quindi in questo caso la configurazione da rifare sarà solo quella di disattivare il WiFi e assegnare un IP minimo direi, le vostre 'particolari' configurazioni saranno contenuto nel vostro router a cui nessuno potra accedere da remoto come capita nel caso di Vodafone. 


18 commenti:

  1. Interessanti queste istruzioni, proprio quello che cercavo per bypassare quella ciofeca della Vodafone. Una sola domanda prima di acquistare un router (magari il 6300): il telefono, che è collegato tramite cavetto con la Station, continuerà a funzionare correttamente? Grazie

    RispondiElimina
  2. Sarà una coincidenza ma giusto giusto ho un d6300 che avevo scollegato per mettere la station. Dopo aver notato indirizzi Mac sconosciuti, che ovviamente ho bloccato, ho staccato la comunity. Inoltre l'esclusione dei Mac è poco chiaro. Volevo autorizzare solo i miei, quindi telefoni , nas, portatili ma ahimè puoi solo bloccare, quindi ho scritto un libro con tutti quei Mac.
    Non parliamo dell'applicazione che su un note 4 5.1.1 va in pappa consumando tutta la batteria.
    L'unica nota dolente del d6300 è che la wifi sembra meno potente, ma oramai ho preso delle powerline che mi risolvono tutto...via cavo.

    RispondiElimina
  3. Scusate l'ignoranza, ma è possibile fare tutto ciò anche con un Netgear dg834g ?
    Ma soprattutto.... è possibile tornare a scaricare i Torrent come facevo prima, cosa che la Vodafone station revolution mi sta impedendo? Grazie tanto del vostro preziosissimo aiuto,

    RispondiElimina
  4. Noto che non sarrei il solo senza segnale nella stanza vicina. Ho chimto Vodafone: un sacco di frottole come risposta. Hanno cambiato il canale -a distanza- ma ora e' PEGGIO!!!!!

    RispondiElimina
  5. Consiglio è disabilitare la Station

    RispondiElimina
  6. Scusate ma il router "serio" non andrebbe collegato alla porta wan della station?

    RispondiElimina
  7. Certamente peccato che la Station non ha la porta wan ha solo 4 porte lan

    RispondiElimina
  8. Scusate, io ho un router della telecom(quello con le due antennine) posso fare anchio questo bypass della Station Revolution? In alternativa ho un TP-LINK, quale mi consigliate di usare per ovviare ai ben noti problemi della Station? grazie

    RispondiElimina
  9. Ciao Giovanni non ho una competenza specifica sul modello da te indicato (generico tra l'altro) devi sono far funzionare quello che hai come un router e usare la station come modem.

    Un saluto

    RispondiElimina
  10. ciao Antonio!
    grazie mille della guida.
    stavo pensando, se anziché nattare verso il router secondario, lo si viene messo in dmz, il risultato è identico, giusto?
    un abbraccio!

    RispondiElimina
  11. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  12. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  13. Scusate.... sapete come disattivare il canale pubblico della vodafone revolution? Crea interferenza con il wifi normale e comunque voglio spegnerlo.....

    RispondiElimina
  14. Anchio ho la vodafone station (vdsl) con voip posso cambiare router anchio?
    Poi gia che ci sono chiedo esiste un router configurabile dalla pagina web che ti permetta di bloccare le chiamate dei call center ipotesi fare una black list impostare di numeri da bloccare orari e robe del genere?

    RispondiElimina
  15. La fonia è curata da vodafone direttamente e quindi ogni configurazione sulle chiamate e/o sulla parte fonia è fatta da loro

    RispondiElimina
  16. Ma e possibile eliminare del tutto la station ed utilizzare solo il proprio modem?

    RispondiElimina
  17. Come si deve fare per stampare l'elenco dei contatti inseriti in rubrica della vodafone station revolution?

    RispondiElimina
  18. Ragazzi per questa schifezza di VSR ho messo da parte il mio fiammante Netgear D7800, grazie a questa guida rimetterò il mio router in funzione per potenziare la rete di casa. Grazie per la soluzione.

    RispondiElimina